EnergiAlternativa

Page Index Toggle Pages: [1] 2  Send TopicPrint
Normal Topic Batterie Planté Tubolari (Read 11062 times)
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Batterie Planté Tubolari
24.09.15 at 16:06:47
Print Post  
Salve a tutti, apro questa discussione per portare a conoscenza la costruzione di una batteria Planté Tubolare. Che cos'è? E' semplicemente l'originale, quella costruita da Gaston Planté in persona.

Si tratta di 2 lamiere di piombo, arrotolate a spirale, separate da un foglio di legno (questo avevano all'epoca). La funzione del legno, è quella di creare una membrana semipermeabile, che permette lo scambio ionico fra gli elettrodi, ma non lascia passare le polveri di piombo e la materia attiva.
E' incredibile come una volta, con i pochi mezzi che avevano a disposizione, riuscissero a far tanto. Spesso a noi oggi manca proprio questo, creatività e genialità, che non mancava di certo ai ricercatori di quel tempo, padri della scienza moderna.

Ma passiamo ai fatti, una replica moderna dei lavori dell'800, una batteria Planté Tubolare!

Per prima cosa dobbiamo procurarci dei barattoli di vetro tondi, fondamentali per vedere la nostre batterie dall'interno.




Tagliamo poi due lamiere di piombo con una altezza di qualche centimetro più basse del barattolo.


Ora dobbiamo costruire i coltelli che sorreggeranno il pacco batteria all'interno del barattolo. I coltelli sono fondamentali, per non far toccare gli elettrodi con le polveri che si formeranno sul fondo. Le plastiche più indicate sono PVC e PP, io ho usato dei listelli di PVC tagliati e modellati allo scopo.






Inseriamo poi i coltelli sul fondo del barattolo:




Ora la parte "più difficile" trovare delle sfoglie di legno. I legni non possono essere di qualsiasi tipo, devono essere di alberi non resinosi (non va bene l'abete ad esempio) e abbastanza duri, questo perché la maggior parte dei legni a contatto con l'acido solforico si spappola letteralmente. Servono legni duri, come l'acero, la quercia, il ciliegio, il faggio... I quali secondo gli antichi scritti resistono anche 5 anni immersi in acido solforico.
Per trovare queste sfoglie, potete rivolgervi ad un falegname, in genere li usano per rivestire legni meno nobili. Io avendo mio fratello liutaio, ho avuto la fortuna di usare il miglior legno, ovvero l'acero! Abbastanza morbido da piegare, e durissimo.




Ora tagliate i fogli di legno a misura con le lamiere, lasciando un po' di margine, sia in lunghezza che in altezza.




Ora sovrapponete lamiere e fogli di legno, come in foto. Vi consiglio di mettere due fogli di legno sovrapposti, per due motivi. Il primo è perché due fogli da 0,5mm, si piegano meglio di un unico foglio da 1mm, e poi perché sovrapponendo due fogli, si crea un gap di aria, che interrompe le porosità del legno, ostacolando quindi l'inquinamento dei pori da polveri di piombo.




Avvolgiamo ora finalmente la nostra batteria!! Avendo cura di legarla con del filo alla fine dell'avvolgimento.










Finito il nostro pacchetto, pieni di soddisfazione, inseriamolo nel nostro barattolo di vetro!!






Qui un dettaglio di accoppiamento, legno-piombo:


E FINALMENTE ECCOLA QUI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!






Ora non resta che mettergli un tappo, caricarla di elettrolita, e iniziare la formazione!! Se ne fate 6, avrete la comodità di avere 12V da utilizzare per mille applicazioni!


Un Saluto a tutti, buon Laboratory!!!!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
alexamma
Full Member
***
Offline


--------

Posts: 180
Location: italy
Gender: Male
Zodiac sign: Libra
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #1 - 24.09.15 at 21:21:12
Print Post  
.....ho sempre pensato tu fossi un alieno  Smiley....adesso la conferma...
  

l'acqua è poca e la papera non galleggia
Back to top
 
IP Logged
 
danye
Global Moderator
*****
Offline


--------

Posts: 360
Location: Roma
Gender: Male
Zodiac sign: Moonchild
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #2 - 24.09.15 at 22:09:11
Print Post  
Semplicemente fantastico! Che capacità in ah potrebbe avere una batteria come questa?
  

1x185Wp  + 1x225Wp in serie poli direzione sud
1xRegolatore MPPT EpSolar Tracer 3015RN
7x batterie auto da recupero in parallelo 12volt 400 Ah molto teorici
Sistema 12 volt che alimenta le luci a led di tutto l'appartamento
monitoraggio impianto www.solare.altervista.org
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #3 - 25.09.15 at 12:58:08
Print Post  
Sono Planté aliene allora!  Grin

La batteria in questione arriverà a 15 Ah circa!

Buon EA, Kekko!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
ElettroshockNow
Forum Administrator
*****
Offline


yottawatt

Posts: 3916
Location: Roma
Gender: Male
Zodiac sign: Gemini
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #4 - 25.09.15 at 13:51:14
Print Post  
Bellissime con quel stile vintage che và di moda  Smiley

Ma quanti C di scarica possono arrivare ?
Sarebbe interessante realizzare una Plantè che possa sostituire per "sempre" la batteria dell'auto .
  Cheesy
  

Il Tempo non lo vede nessuno,il lavoro lo vedono tutti (Mamma)
Impara a rubare con gli occhi (Papà)
Back to top
YouTube  
IP Logged
 
MARCO FOCUS
New Member
*
Offline


New EALab Member

Posts: 46
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #5 - 25.09.15 at 14:10:08
Print Post  
Molto belle Kekko e apparentemente di facile realizzazione, e mi domando:quanto tempo ci vorrá per formarle?
Quale tensione bisogna usare, o forse quale amperaggio?
Quale concentrazione per l'acido?
Tu cosa consigli per chiudere poi il barattolo in modo tale che non fuoriescano le esalazioni gassose?
Insomma guidaci alla realizzazione fino alla fine  Cheesy Cheesy Cheesy
  
Back to top
 
IP Logged
 
MARCO FOCUS
New Member
*
Offline


New EALab Member

Posts: 46
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #6 - 25.09.15 at 14:22:13
Print Post  
Per elettroshocknow
Per la batteria auto la vedo un pó dura, ne servirebbero 6 barattoli in serie, e poi 15 A.  basterebbe appena per accendere i fari. Peró magari per sostituire accumulatori, ad esempio su impianti di sicurezza come una videosorveglianza o circuiti di continuitá sostenuti da UPS dove spesso le batterie tradiscono senza preavviso magari sarebbe una batteria ideale.
  
Back to top
 
IP Logged
 
electronic
Full Member
***
Offline


New EALab Member

Posts: 205
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #7 - 25.09.15 at 18:43:11
Print Post  
Grande Kekko!
Realizzazione illustrata passo passo.
Considerate  le dimensioni dei barattoli 15Ah non sono tanto poco, certo non sarà mai compatta come una batteria commerciale ma per uso stazionario può andare.
E se volessimo fare le cose più in grande? Io vorrei arrivare a 100Ah, ma credo che i fogli di legno non garantiscano una durata lunghissima....esiste qualcosa di più duraturo?
L'alternativa sarebbero dei distanziatori verticali in plastica, ma come dice l'esperto (Kekko) sarebbe difficile avvolgere il tutto...
Chi ha qualche idea si faccia avanti !
  

Impianto FV con pannello da 250W, regolatore VS4024N, 2 batterie da 100Ah, inverter 1000W, il tutto gestito da Arduino.
http://impiantisolari.altervista.org
Back to top
 
IP Logged
 
MARCO FOCUS
New Member
*
Offline


New EALab Member

Posts: 46
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #8 - 25.09.15 at 22:41:04
Print Post  
Potresti provare a comporre il rotolo usando insieme alle strisce di piombo, una striscia flessibile tipo gomma da circa 5/6mm , finito il rotolo, prova a sfilare il tappetino di gomma e nello spazio omogeneo che rimane, prova ad infilare i tuoi listelli di plastica .... Dovrebbe funzionare  Shocked
  
Back to top
 
IP Logged
 
ciccio105
Junior Member
**
Offline


--------

Posts: 84
Location: provincia aquila
Gender: Male
Zodiac sign: Libra
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #9 - 26.09.15 at 15:56:31
Print Post  
la soluzione più facile è di dentellare il separatore del fondo in modo da ottenere un sepatore unito con un distanziatore ed eventualmente inserirne uno anche nella parte superiore .
  
Back to top
 
IP Logged
 
electronic
Full Member
***
Offline


New EALab Member

Posts: 205
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #10 - 26.09.15 at 21:51:07
Print Post  
Bene!
L'idea di Marco Focus di usare una striscia di gomma e poi toglierla è interessante; anche il separatore "dentellato"  proposto da Ciccio105 è una buona idea, si potrebbero combinare entrambe. Bisogna verificare poi nella realtà se si riesce a fare facilmente. Per il momento mi manca sia il tempo che la materia prima (piombo) per sperimentare. Se qualcuno però volesse sperimentare e condividere sarebbe interessante...
  

Impianto FV con pannello da 250W, regolatore VS4024N, 2 batterie da 100Ah, inverter 1000W, il tutto gestito da Arduino.
http://impiantisolari.altervista.org
Back to top
 
IP Logged
 
iannez
New Member
*
Offline


--------

Posts: 31
Gender: Male
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #11 - 05.10.15 at 18:20:00
Print Post  
bel progetto complimenti come sempre!
  
Back to top
 
IP Logged
 
Ciccio67
New Member
*
Offline


New EALab Member

Posts: 6
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #12 - 31.01.16 at 12:34:51
Print Post  
non c'è niente . Kekko è un mostro!
deduco che  la formazione sarà uguale alle plantè classiche no !?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Ciccio67
New Member
*
Offline


New EALab Member

Posts: 6
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #13 - 31.01.16 at 12:38:33
Print Post  
ciccio 105 la tua soluzione da sola forse non basta , mettere dei  separatori credo sia utile per evitare che rigonfiamenti o piegamenti anomali delle piastre causino dei corti.
  
Back to top
 
IP Logged
 
bodo81
Junior Member
**
Offline


--------

Posts: 52
Location: roma
Gender: Male
Zodiac sign: Aries
Re: Batterie Planté Tubolari
Reply #14 - 27.02.16 at 13:28:32
Print Post  
a 15Ah si arriva con la formattazione carica/scarica o con il trattamento acido nitrico?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: [1] 2 
Send TopicPrint
 

TOP100-SOLAR Galleria Immagini EnergiAlternativa