EnergiAlternativa

Page Index Toggle Pages: 1 ... 21 22 [23] 24 25 ... 50 Send TopicPrint
Very Hot Topic (More than 500 Replies) Motore a Vapore Elettronico (Read 112152 times)
exo
Ex Member
*


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #330 - 21.03.12 at 16:58:00
Print Post  
Se hai una camera da 100 litri va' considerata l'intera camera. Non certo quanti litri è carico.

Quindi il volume è quello comprensivo di tutto quanto connesso alla macchina. Le tubazioni di collegamento sono escluse.
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #331 - 21.03.12 at 18:33:00
Print Post  
facciamo sopra la fiamma diretta un bell'accumulatore di calore a sali fusi a pressione atmosferica e dentro ci facciamo passare i tubi di vapore dal volume ridicolo

praticamente ogni funzione viene fatta da un materiale specializzato...

sono voli di fantasia
  
Back to top
 
IP Logged
 
Dynoc
Ex Member
**


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #332 - 21.03.12 at 20:21:00
Print Post  
bhe...oppure un bel flash boiler, generazione di vapore istantanea....certo non hai quasi volano termico, però l'idea dei sali fusi non è male!!

-D-
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #333 - 21.03.12 at 21:30:00
Print Post  
il fatto è che la tipologia di caldaia è legata molto a ciò che si brucia, con il gasolio si ha una sorgente di calore compata costante e potente e dopo ci può essere di tutto, con della biomassa invece si ha calore a densità variabile, dovuto all'intermittenza dell'alimentazione sia nella qualità che nella quantità e alla carburazione. Il focolare deve essere grande come le superfici di scambio anche

Forse basta dimezzare il volume interno mantenedo la superficie esterna uguale all'attuale 30 litri son comunque tanti

  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #334 - 21.03.12 at 21:52:00
Print Post  
Si infatti qqcreafis pensavo proprio di dimezzare l'altezza della caldaia e mantenere la stessa superficie di scambio diminuendo così drasticamente i litri contenuti. Ma non fasciamoci la testa prima di essercela rotta . Adesso questo non è un problema, quando lo sarà lo affronteremo e lo risolveremo!

Oggi siamo stati dai mitici Bruno e Leopoldo, che stanno lavorando senza sosta per terminare le ultime modifiche e aggiustamenti vari alle valvole e agli ugelli di ingresso. Abbiamo ricompattato anche il cilindro, perchè presentava all'interno degli spazi vuoti dovuti alle mille modifiche su pistone e fascie. Ora che abbiamo trovato la strada giusta abbiamo riprogettato il cilindro che è venuto 4 cm più corto, pur mantenendo l'originale alesaggio di 100 mm di corsa. Ora è tutto più compatto e leggero (pistone compreso)... Leopoldo ha terminato proprio stasera il suo lavoro sulle valvole, Bruno penso che domani terminerà asse e cilindro, dovremo poi riassemblare il tutto ed eseguire gli ultimi test.

Un Saluto Kekko & Agolui
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #335 - 21.03.12 at 22:08:00
Print Post  
avete avvicinato le valvole alla testa del cilindro?
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #336 - 21.03.12 at 22:51:00
Print Post  
Anche, ma è successo che modificando il pistone per fare le varie prove delle fascie prima di trovare il materiale più adatto, questo si è accorciato di qualche centimetro, e lasciava così degli spazi vuoti (inutili) davanti. Così abbiamo ricompattato il tutto, e alla fine abbiamo ridotto di 4 cm la lunghezza del cilindro. Ora tutto è tornato alla perfezione.
  
Back to top
 
IP Logged
 
NonSoloBolleDiAcqua
Ex Member
*****


--------

Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #337 - 22.03.12 at 12:04:00
Print Post  
CITAZIONE (exo @ 21/3/2012, 09:31) Quote:
Parto dal presupposto che faccio un lavoro "molto difficile". Tu immagina che ogni anno escono centinaia di nuove norme. Esempio: Direttiva macchine 2006


www.ispesl.it/linee_guida/tecniche/LGDirettivaMacchine.pdf

Ora è stata aggiornata. Quindi son cambiate alcune distinzioni ad esempio tra macchina e "quasi" macchine etc....

Le normative devono essere emesse per proteggere le persone ...non per far campare migliaia di gente sopra le spalle degli altri.



CITAZIONE (exo @ 21/3/2012, 09:31) Quote:
Bisogna distinguere quindi molte cose. La "scheda macchina" è obbligatoria per ogni dispositivo meccanico messo in commercio. Ovvio non deve contenere i disegni costruttivi, ma se hai detto che l'albero è da 20 piuttosto che da 16mm "dovrai essere sicuro di aver fatto tutti i conti per bene.

Per quale motivo? Perchè se l'albero si rompe e qualcuno si fa male (anche l'installatore) ti verranno a chiedere "chi ha fatto i conti?". E se tu gli dici "fai da te" loro ti dicono "no alpitur... ahi ahi ahi ahi ahiiiii". In sintesi qualunque dispositivo deve essere calcolato da un tecnico abilitato. Potenzialmente anche la mensola della libreria dovrebbe aver indicato chiaramente quanto carico supporta perchè se uno studente si fa male.... E qui ci colleghiamo al decreto 81 ex 626.....

Non vorrei sbagliarmi... mi sembra che si stia sottovalutando la realizzazione per il semplice fatto che al momento manca una ipotetica firma. Il motore in questione al momento è solo un prototipo...e quel "fai da te" suona denigratorio nei confronti di chi lo ha progettato e realizzato.
Bolle
  
Back to top
 
IP Logged
 
Dynoc
Ex Member
**


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #338 - 22.03.12 at 12:37:00
Print Post  
CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 22/3/2012, 12:04) Quote:
Le normative devono essere emesse per proteggere le persone ...non per far campare migliaia di gente sopra le spalle degli altri.

Bolle, sostituisci "devono" con "dovrebbero"

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 22/3/2012, 12:04) Quote:
Non vorrei sbagliarmi... mi sembra che si stia sottovalutando la realizzazione per il semplice fatto che al momento manca una ipotetica firma. Il motore in questione al momento è solo un prototipo...e quel "fai da te" suona denigratorio nei confronti di chi lo ha progettato e realizzato.

No, bolle, secondo me no! anzi, Exo ha più volte ripetuto che i problemi si affronteranno a tempo debito.
La realizzazione è sicuramente meritoria, e interessantissima,
solo a volte bisogna saper ascoltare chi della materia ne ha fatto il suo lavoro (non io, sia ben chiaro ) perchè troppo
spesso ci dimentichiamo che nel mondo siamo tanti e TANTE, anzi quasi tutte, le cose sono già state studiate ben prima di noi...
come diceva il mio professore all'università (citazione non sua cmq), "ricordatevi che state sulle spalle dei giganti".
(citazione intera da Isaac Newton: "Se ho potuto vedere più lontano degli altri, è perchè sono salito sulle spalle dei giganti").

tornando al motore, sia ben chiaro che le macchine a vapore sono "cosa vecchia", certo Watt and company non avevano l'elettronica,
e proprio quà sta la novità e il quid interessante di questo motore.

Buon lavoro a tutti!

-D-
  
Back to top
 
IP Logged
 
exo
Ex Member
*


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #339 - 22.03.12 at 12:52:00
Print Post  
CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 22/3/2012, 12:04) Quote:
CITAZIONE (exo @ 21/3/2012, 09:31) Quote:
Parto dal presupposto che faccio un lavoro "molto difficile". Tu immagina che ogni anno escono centinaia di nuove norme. Esempio: Direttiva macchine 2006


www.ispesl.it/linee_guida/tecniche/LGDirettivaMacchine.pdf

Ora è stata aggiornata. Quindi son cambiate alcune distinzioni ad esempio tra macchina e "quasi" macchine etc....

Le normative devono essere emesse per proteggere le persone ...non per far campare migliaia di gente sopra le spalle degli altri.



CITAZIONE (exo @ 21/3/2012, 09:31) Quote:
Bisogna distinguere quindi molte cose. La "scheda macchina" è obbligatoria per ogni dispositivo meccanico messo in commercio. Ovvio non deve contenere i disegni costruttivi, ma se hai detto che l'albero è da 20 piuttosto che da 16mm "dovrai essere sicuro di aver fatto tutti i conti per bene.

Per quale motivo? Perchè se l'albero si rompe e qualcuno si fa male (anche l'installatore) ti verranno a chiedere "chi ha fatto i conti?". E se tu gli dici "fai da te" loro ti dicono "no alpitur... ahi ahi ahi ahi ahiiiii". In sintesi qualunque dispositivo deve essere calcolato da un tecnico abilitato. Potenzialmente anche la mensola della libreria dovrebbe aver indicato chiaramente quanto carico supporta perchè se uno studente si fa male.... E qui ci colleghiamo al decreto 81 ex 626.....

Non vorrei sbagliarmi... mi sembra che si stia sottovalutando la realizzazione per il semplice fatto che al momento manca una ipotetica firma. Il motore in questione al momento è solo un prototipo...e quel "fai da te" suona denigratorio nei confronti di chi lo ha progettato e realizzato.
Bolle

Mi stupisce questa reazione visto che mi sembra di essere stato corretto e pacato.

Come ho scritto la mia era una risposta alla domanda che magari un lettore si fa... Ovvero "perchè non posso installarlo in casa con 10 bar di pressione?"

Risposta: la legge non te lo permette. Mentre ti permette di avere una fiamma a metano che potenzialmente è più pericolosa del vapore.

In tutto questo cosa centra il lavoro sul motore? Niente!!!!

Tranquillo che non sono qui a vendere "firme". Trovo il lavoro magnifico e, tra me e me, ho fatto un'analisi di fattibilità a livello commerciale/assicurativo/"patentativo".

Ed allora mi son detto "mettiamo che lo voglio comprare... Posso poi installarlo IN CASA?".

Risposta: no con i dati di progetto iniziali.

Questo ovviamente vale per ambiente domestico....

Spero di essermi chiarito. La firma dice solo chi va in galera se qualcuno si fa male. Non che sai progettare.

Ripeto: La firma dice solo chi va in galera se qualcuno si fa male. Non che sai progettare.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Dynoc
Ex Member
**


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #340 - 22.03.12 at 12:57:00
Print Post  
CITAZIONE (exo @ 22/3/2012, 12:52) Quote:
Spero di essermi chiarito. La firma dice solo chi va in galera se qualcuno si fa male. Non che sai progettare.

Ripeto: La firma dice solo chi va in galera se qualcuno si fa male. Non che sai progettare.

Infatti, spesso e volentieri,
non per tutto serve la firma (a parte quando ti obbliga la legge),
il mio esempio, io sono laureato in ing ma della firma, visto che lavoro come dipendente, non me ne faccio nulla
(infatti non ho ancora fatto l'esame di stato per l'abilitazione).
Se succede qualcosa con le cose che progetto (e che la legge non obbliga a calcolare "con firma"), in galera ci và il mio datore di lavoro, chiamasi rischio d'impresa.
Altrettanto spesso, si fanno fare i calcoli ad un esterno "con firma", molto oneroso, anche se non obbligatorio, appunto per scaricare la responsabilità
in caso di incidente!

tutto chiaro Bolle?
non mi pare che ci fosse aria di polemica, vediamo di non fomentare nulla, và!

-D-
  
Back to top
 
IP Logged
 
amenetti1
Ex Member
*


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #341 - 29.03.12 at 12:25:00
Print Post  
CITAZIONE (qqcreafis @ 21/3/2012, 19:33) Quote:
facciamo sopra la fiamma diretta un bell'accumulatore di calore a sali fusi a pressione atmosferica e dentro ci facciamo passare i tubi di vapore dal volume ridicolo

praticamente ogni funzione viene fatta da un materiale specializzato...

sono voli di fantasia

Con i sali fusi probabilmente sono solo voli di fantasia inquanto hanno una temperatura di fusione superiore a quella di funzionamento di questo motore.
Il discorso cambia con olio diatermico.
Si puo' creare un volano termico delle dimensioni desiderate a pressione atmosferica senza problemi del dimensionamento delle superfici di scambio termico.
Dico questo perche' anche io ho costruito un paio di motori a vapore (circa 100cc di cilindrata) ancora con valvole a cassetto e propio in questi giorni sto' costruendo una caldaia a tubi di fumo con tutti i problemi che ne derivano:
-tanta acqua calda in pressione
-2000 saldature rigorosamente stagne
-indicatore di livello acqua caldaia con vetro di ispezione e valvole che chiudono il vapore e l'acqua bollente in caso di rottura del vetro
-surriscaldatore
-pompa di reintegro acqua a portata variabile (in base al livello in caldaia ed eventualmente in base alla percentuale di riempimento del cilindro
-e chi piu' ne ha piuì ne metta
Ormai ho iniziato con questo progetto e intendo completarlo ma piu' vado avanti e piu mi convinco che una caldaia che faccia vapore flash sia piu semplice,e piu' economica senza nulla togliere al rendimento e alla semplicita' di gestione.
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #342 - 06.04.12 at 11:48:00
Print Post  
IL MOTORE INZIA A PRODURRE ENERGIA PER LA MIA CASA!!!



Stavamo facendo delle prove di carico sul motore a circa 1100W, avevamo una marea di lampadine da 24V 60W accesse che illuminavano il piazzale di casa... Vedendo tutta quell'energia "sprecata" ci è venuto in mente di attaccare il genereatore all'impianto a isola di casa. Purtroppo l'unico cavo che avevamo a disposizione era un cavetto da 1,5 mmq che con un tratto di circa 15 metri non poteva portare più 10A. Così collegato al generatore, dopo un ponte a diodi, ecco che la corrente ha iniziato a caricare le batterie!! Davvero una bella soddisfazione veder caricare le batterie con la legna!! Nel grafico potete vedere infatti una produzione notturna, segno che il motore inizia a far capolino! Nelle prossime prove compreremo un cavo più grande così da poter trasferire tutta la corrente generata alle batterie.

Saluti Kekko & Agolui

  
Back to top
 
IP Logged
 
jumpy75
Ex Member
*


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #343 - 06.04.12 at 12:23:00
Print Post  
GRANDEEEE!!!!
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #344 - 07.04.12 at 11:49:00
Print Post  
Ci stiamo informando un po' sulle normative che regolano le caldaie a vapore e un esperto ci ha confermato quanto detto da voi sul fatto del numero 300 PV e che non si devono superare le 9,8 atm. Ci ha anche detto però come fanno le aziende a superare questo problema, del tipo "fatta la legge, trovato l'inganno". In pratica la legge mi impone di non poter installare in una casa civile una caldaia a vapore che diciamo non abbia più di 8 atm e 37 litri di acqua/vapore. Però non mi vieta assoultamente di comprare tutte le caldaie che voglio, si possono quindi perfettamente installare 3 caldaie (che poi verranno interconnesse fra di loro) le quali non superano singolarmente i 300 PV, ma avere complessivamente una portata tripla al motore. Questo è come in genere le aziende risovono questo problema.
Secondo me ci deve essere qualcosa che regolamenta la quantità di caldaie che posso installare in un abitazione... Ma per il momento sono solo pareri e informazioni, che diventeranno importanti solamente nel momento in cui cominceremo (forse, e se tutto andrà bene) a commercializzare il motore.

Saluti Kekko
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 ... 21 22 [23] 24 25 ... 50
Send TopicPrint
 

TOP100-SOLAR Galleria Immagini EnergiAlternativa