EnergiAlternativa

Page Index Toggle Pages: 1 ... 17 18 [19] 20 21 ... 50 Send TopicPrint
Very Hot Topic (More than 500 Replies) Motore a Vapore Elettronico (Read 116285 times)
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #270 - 28.02.12 at 14:51:00
Print Post  
Cioè, come troppo acida? Con la cartina tornasole, dopo il trattamento dell'acqua piovana con i carboni attivi, è risultata vicinissima a PH 7. Però devo dire che quello che dici mi risulta familiare, sulle locomotive utilizzavano infatti acqua alcalinizzata, ma pensavo fosse necessaria per ostacolare la formazione di incrostazioni di calcare... Ma con acqua distillata (non demineralizzata) il problema del calcare non sussiste, cos'altro potrebbe succedere però? Hai notizie in merito?

Kekko
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #271 - 28.02.12 at 18:58:00
Print Post  
CITAZIONE Quote:
Come hai stimato il rendimento? Perchè se da come dicono consuma 3,5 Kg/h di legna e produce poco più di 100 W/h il rendimento elettrico globale sarebbe inferiore allo 0,1%.

avevo sparato molto ad occhio , tenedo conto delle basse temperature di funzionamento(metà del rendimento tipico del tipo di motore)

in effetti vengono circa 12 kw di focolare...e il rendimento di questo non può essere eccessivo ammettiamo un 50% quindi passiamo a 6000w

potenza 0,154hp=113W

Rendimento =113W/6000*100=1,9%


Quindi intorno al 2% ma non si capisce bene se se tratta di potenza al motore o di energia elettrica in quest'ultino caso il rendimento potrebbe arrivare anche al 3-4% in quanto occorre considerare le perdite dell'alternatore
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #272 - 28.02.12 at 22:36:00
Print Post  
Il motore "nudo" sicuramente starà intorno al 4-5% come hai detto te... Io parlavo di rendimento globale, del tipo, immmetto nel sistema 12 KWh di energia con la legna ed ottengo 113Wh di energia elettrica in uscita dalla macchina. La macchina rende globalmente circa l' 1%.
A scanso di equivoci tengo a precisare che stiamo parlando della macchina del video postato da biomassoso, i Nostri rendimenti sono ben altra cosa.


Oggi abbiamo collegato il condensatore con il preriscaldatore!!! E abbiamo avuto una bellissima sorpresa! L'acqua condensata rientra in caldaia con una temperatura identica a quella già presente in caldaia! Questo succede perchè tutti i vari apparati hanno un rendimento allucinante. Abbiamo fatto una prova a 4 atm di pressione in caldaia con una temperatura dell'acqua di 151 °C e una temperatura di scarto dei fumi di 158 °C. Il vapore di scarto del motore è stato ricondensato ad una temperatura di 45 °C e quando è stata reintroddotta in caldaia, passando per il preriscaldatore scaldato dai fumi di scarto, l'acqua è salita da 45 °C a 148 °C, arrivando in caldaia ad una temperatura pressochè identica all'acqua già presente!! In pratica la caldaia non si accorge nemmeno dell'immissione di acqua e perciò il ciclo è stato chiuso alla grande! Con il restante calore di scarto dei fumi stiamo costruendo un essiccatore per la biomassa. La temperatura del focolare durante le prove superava di gran lunga gli 800 °C, non abbiamo potuto misurare oltre perchè il termometro si sarebbe spaccato...

Ricapitolando:

- Temperatura acqua in caldaia: 151 °C
- Pressione acqua in caldaia 4 Atm
- Temperatura focolare oltre gli 800 °C
- Temperatura scarto dei Fumi 158 °C (prima del preriscaldatore)
- Condensazione acqua 45 °C
- Ingresso acqua in caldaia dopo il preriscaldatore: 148 °C

PS: per il discorso dell'acqua alcalina sai niente?

Ahh dimenticavo, la caldaia non è ancora coibentata, nulla è coibentato... Se adesso abbiamo efficenze così alte cosa succederà quando coibenteremo tutto?

Saluti Kekko

  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #273 - 28.02.12 at 22:57:00
Print Post  
CITAZIONE Quote:
PS: per il discorso dell'acqua alcalina sai niente?

non molto, mi ricordo solo che l'acqua distillata pura tende ad essere acida e nei grandi impianti per evitare corrossione si teneva un'acqua deionizzata non acida (almeno così sentivo dire) è un argomento che in questo caso riguarderebbe solo la caldaia in quanto il vapore ed il condensato sono necessariamente puri. Comunque potrebbe essere una cosa ininfluente (è inox il materiale della caldaia?) eventualmente se nel tempo si presentassero tracce di corrossione nella caldaia è una delle cose da tenere presente, ma forse è meglio tenere un' acqua pura, con un sale si potrebbe rischiare la corrosione elettrolitica....


Funziona il surriscaldatore?

Fa il vuoto il condensatore? riesce ad aumentare il rendimento
  
Back to top
 
IP Logged
 
drmacchi11
Ex Member
***


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #274 - 28.02.12 at 23:07:00
Print Post  
L'acqua distillata (priva o pressochè priva di sali minerali) tende ad un pH 5 circa perchè assorbe CO2 dall'aria formando acido carbonico. se non si riesce ad avere atmosfera inerte è molto facile che sia appunto acidula. ciao
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #275 - 28.02.12 at 23:16:00
Print Post  
comunque dipende dai materiali, per le caldaie in ferro regolano il PH

ma se hai materiali resistenti il vantaggio di avere un fluido molto puro è grande, la Co2 si potrebbe allontanare
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #276 - 28.02.12 at 23:17:00
Print Post  
Il surriscaldatore funziona perfettamente ma ancora non abbiamo i manometri per dire con precisione a che temperature viene innalzata la temperatura del vapore. Feci una prova qualche settimana fa con il vapore libero a 100 °C, in pratica da una valvola facevo uscire vapore saturo tal quale e da un altra valvola vapore surriscaldato. Dalla prima valvola il vapore usciva a 100 °C e dalla seconda (con il surriscaldatore) usciva a 175 °C. Ora devo fare la prova a 180 °C di vapore in ingresso per vedere se il vapore riesce ad usicre a 230 °C ma penso proprio di si, cmq è una delle cose da vedere ancora, nel caso dovrò aumentare la superficie di scambio, ma a occhio dovremmo già esserci.

Il condensatore per il momento lavora ancora a pressione ambiente, una cosa alla volta...

Nella caldaia ci sono delle parti non essenziali in rame, tengo in costante controllo quelle, se il rame non si ossida neanche significa che la corrosione è molto leggera o addirittura assente.

Kekko

  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #277 - 28.02.12 at 23:18:00
Print Post  
CITAZIONE Quote:
una cosa alla volta...

è la curiosità che attanaglia.......



comunque il Lavoro stà diventando molto completo già quasi professionale
  
Back to top
 
IP Logged
 
doctorzibo
Ex Member
*


--------

Gender: Male
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #278 - 29.02.12 at 08:15:00
Print Post  
Un mio piccolo contributo alla discussione: ho chiesto ai ragazzi della nostra centrale termoelettrica (lavoro in una raffineria) cosa usano per l'acqua demineralizzata delle caldaie.
Mi hanno detto che la addittivano con i "fosfati" per renderla basica (pH a temp. ambiente di 11), perchè alle temperature di lavoro (400 °C @ 50 Bar) l'acqua diventa acida, poi aggiungono dei deossigenanti (oltre a trattarla con un degasatore) per togliere l'ossigeno disciolto nell'acqua e infine aggiungono un neutralizzatore (l'Optisperse, per evitare i depositi di ferro).
Se servono maggiori info, posso tornare a chiedere.
Intanto, complimenti per la realizzazione. Ma dove avete trovato tutte le informazioni per il dimensionamento di caldaia, surriscaldatore, ecc. ecc.?
Siete mitici!
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #279 - 29.02.12 at 08:59:00
Print Post  
CITAZIONE (qqcreafis @ 28/2/2012, 23:18) Quote:
è la curiosità che attanaglia.......

A chi lo dici!

CITAZIONE (doctorzibo @ 29/2/2012, 08:15) Quote:
Mi hanno detto che la addittivano con i "fosfati" per renderla basica (pH a temp. ambiente di 11), perchè alle temperature di lavoro (400 °C @ 50 Bar) l'acqua diventa acida...

Grazie doctorzibo, un contributo molto importante!! Percaso riesci ad informarti sul tipo di fosfato che usano? Dovrebbe essere un sale, tipo fosfato di sodio o di potassio. Se riesci ci occorrerebbe sapere anche le quantità per litro per poter ottenere la giusta concentrazione.

CITAZIONE (doctorzibo @ 29/2/2012, 08:15) Quote:
Ma dove avete trovato tutte le informazioni per il dimensionamento di caldaia, surriscaldatore, ecc. ecc.?
Siete mitici!

Purtroppo anche sui testi antichi non sono riuscito a trovare nulla per quanto riguarda i dimensionamenti, così ho dovuto calcolarmi tutto quanto, ogni singolo dettaglio, e devo dire che fino ad ora è andato tutto bene, anche perchè mi sono tenuto sempre dei margini di aggiustamento, così che nel caso serva posso addrizzare il tiro.

CITAZIONE (drmacchi11 @ 28/2/2012, 23:07) Quote:
L'acqua distillata (priva o pressochè priva di sali minerali) tende ad un pH 5 circa perchè assorbe CO2 dall'aria formando acido carbonico. se non si riesce ad avere atmosfera inerte è molto facile che sia appunto acidula. ciao

Questo spiega molte cose! Misurando infatti l'acqua piovana con la cartina tornasole mi dava PH 6, dopo il trattamento con i carboni attivi il PH è diventato molto vicino a 7. Ora però dopo che l'acqua ha lavorato nel motore sicuramente tornerà ad un PH vicino a 6, e forse come dici anche meno. Dobbiamo assolutamente trattarla con i fosfati... Io avevo pensato a del bicarbonato di sodio, ma evidentemente per qualche motivo vengono preferiti i fosfati, forse perchè con le alte temperature mantengono inalterate le loro proprietà a differenza del bicarbonato.
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #280 - 29.02.12 at 09:15:00
Print Post  
X Bolle: Secondo te di che colore era la fiamma nel focolare?



  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1656
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #281 - 29.02.12 at 09:35:00
Print Post  
Come promesso sto caricando le foto dello statore del generatore, che è per il momento ancora pressato nel suo stampo in attesa che la resina catalizzi per bene.

Questo è uno dei due statori che comporrà il generatore da 3 KW.











Kekko

  
Back to top
 
IP Logged
 
NonSoloBolleDiAcqua
Ex Member
*****


--------

Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #282 - 29.02.12 at 14:02:00
Print Post  
CITAZIONE (kekko.alchemi @ 29/2/2012, 09:15) Quote:
X Bolle: Secondo te di che colore era la fiamma nel focolare?


Hai truccato il grafico...
  
Back to top
 
IP Logged
 
NonSoloBolleDiAcqua
Ex Member
*****


--------

Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #283 - 29.02.12 at 23:52:00
Print Post  
Scavando scavando qualcosa si trova:
Link.


Genera poco...rendimento bassissimo...ma meglio poco che niente!

Vediamo uno smanettone cosa realizza...si capisce e si vede meglio tutto il principio:

Bolle
  
Back to top
 
IP Logged
 
biomassoso
Ex Member
**


--------

Re:Motore a Vapore Elettronico
Reply #284 - 03.03.12 at 11:44:00
Print Post  
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 ... 17 18 [19] 20 21 ... 50
Send TopicPrint
 

TOP100-SOLAR Galleria Immagini EnergiAlternativa