EnergiAlternativa

Page Index Toggle Pages: 1 ... 43 44 [45] 46 47 ... 67 Send TopicPrint
Very Hot Topic (More than 500 Replies) Costruiamo una batteria Plantè (Read 178814 times)
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #660 - 06.10.11 at 12:43:00
Print Post  
Probabilmente non hai voluto capire a cosa mi riferivo, ma non fa niente...

Sicuramente nel tempo anche il fondo del contenitore creerà dei canali di resistenza che faranno scaricare gli elementi. Per questo è previsto che i tappi sopra siano completamente asportabili e l'elemento ispezionabile. Così facendo ogni 3 anni si possono ripulire i coltelli con una spazzoletta (non ci sono i separatori) e rimediare ai possibili ponti di resistenza. Semplice manutenzione di base che allunga ulteriormente la vita di questi accumulatori.

Kekko
  
Back to top
 
IP Logged
 
accu
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #661 - 06.10.11 at 16:02:00
Print Post  
Ma si che ho capito kekko!!
che diamine, ma non facciamo allusioni e sorvoliamo sempre no?
Bellissimo tutto questo lavoro, ma io sono testardo, voglio trovare le scatole gia fatte, si perchè c'è gia chi le fa in abs, solo che da tra mesi sono infortunato ad un ginocchio e non posso camminare piu di un'ora per volta in alternanza con una terapia di recupero.
Io pensavo di partire dalla lastra di piombo....
Con elementi separati ed imbullonati al collettore esternamente alla cassetta....
In pratica cominciare con 5 elementi per cassetta per poi aumentere gli elementi pre-formati a seconda della necessità e possibilità (Io devo arrivare a 48v per il mio impianto)! é una quantità notevole.
Ora ho la terapia, alla prossima
Un salutissimo a tutti di buon lavoro
accu

  
Back to top
 
IP Logged
 
simpalele
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #662 - 06.10.11 at 17:42:00
Print Post  
Imbullonati non mi risulta a causa della corrosione.
  
Back to top
 
IP Logged
 
accu
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #663 - 06.10.11 at 23:57:00
Print Post  
Mai detto imbullonati dentro, Simpa
Non mi sembra di averlo detto.
accu
  
Back to top
 
IP Logged
 
simpalele
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #664 - 07.10.11 at 08:19:00
Print Post  
QUOTE (accu @ 6/10/2011, 17:02) Quote:
.........................
Io pensavo di partire dalla lastra di piombo....
Con elementi separati ed imbullonati al collettore esternamente alla cassetta....
..........................
Un salutissimo a tutti di buon lavoro
accu

COme no? Forse non capisco i bulloni dove siano
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #665 - 07.10.11 at 10:43:00
Print Post  
evidentemente dice imbullonati fuori dall'acido, e spero ben sigillati (cosa difficile) perchè altrimenti la corrosione elettrolitica distrugge i contatti in tempi brevi
  
Back to top
 
IP Logged
 
accu
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #666 - 07.10.11 at 11:14:00
Print Post  
Ah si , cioè no non l'ho mai detto, ma pensavo fosse ovvio, scusate.
Fuori dalla scatola e fuori dal coperchio e precisamente al lato della scatola, poco sopra il bordo ed ad una distanza di 5 cm.
Così che posso tranquillamente cambiare la singola piastra oppure farne la pulizia e rimetterla al suo posto, appunto, inbullonandola sulla barra laterale.
Quindi sto cercando un contenitore gia fatto con coperchio inbullonato o inbullonabile lungo il bordo.
Vi piace l'idea? Non è mia, è che voglio solo mettere in pratica l'idea di mess. Plantè ( una batteria per sempre ).
ciao accu
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #667 - 07.10.11 at 19:49:00
Print Post  
Tirar fuori i collettori delle piastre è un operazione da non fare per un semplice motivo. Il punto di contatto fra acido ed aria è il punto più corrosivo di tutta la batteria. E' per questo che tutto ciò che passa sul "pelo" dell'acido deve essere massiccio almeno il quadruplo se non il quintuplo come spessore rispetto a tutto il resto. Non è un caso infatti se le saldature e tutti i collettori sono sempre immersi in acido e non sul pelo ne tantomeno fuori.

Se tiri fuori i collettori delle piastre ti si taglieranno dopo meno di un anno di funzionamento, ritrovandoti le piastre nuove e il collettore tagliato dall'erosione. E' per questo che i collettori "fini" delle piastre devono essere connessi ad un collettore generale, il tutto immerso in acido, poi una parte del collettore generale, di opportune dimensioni, uscirà dall'acido per finire fuori dall'elemento. Cmq noterai che nel punto di contatto fra aria e acido il collettore verrà intaccato fortemente, come le onde del mare sugli scogli.

Kekko
  
Back to top
 
IP Logged
 
simpalele
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #668 - 08.10.11 at 12:23:00
Print Post  
Parole sante direi. Certo esistono i bulloni di nylon, se la connessione e' piombo piombo forse allora resiste. Di sicuro si corrode nella maniera ipotizzata da kekko.alchemi e nel tempo il contatto si deteriora. Se ben protetto con del grasso siliconico pero' direi - forse si puo' fare -
  
Back to top
 
IP Logged
 
agolui
Ex Member
**


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #669 - 08.10.11 at 23:07:00
Print Post  
Ciao a tutti. x Accu hai pensato alla risalita capillare dell'acido, sarà già un problema su due collettori figuriamoci su tutte le piastre. Sono daccordo con kekko che le paistre debbano stare sotto acido completamente e solo il collettore può stare per una parte nell'acido e l'altra all'aria solo perchè è cm2x3 visto che questa batteria non è una commerciale e dovrà durare 50 anni Un salutone agolui
  
Back to top
 
IP Logged
 
accu
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #670 - 09.10.11 at 21:39:00
Print Post  
Bah
Collettore di piombo pieno tondo infilato in tubo lubrificato con silicone immerso tre cm sotto il livello, direi che basta!
O ring in silicone nel foro tra coperchiio e bordo vasca
Guarnizione piana morbida di silicone tra vasca e coperchio
La manutenzione , secondo me, è la cosa piu importante e deve essere facile e semplice.
Magari in fondo alla vasca, di lato sarebbe bene prevedere un rubinetto per lo svuotamento.
Preparare un bidone da riempire munito di filtro per le impurità dell'acido.
Lo stesso bidone dovrà essere munito di una pompa in PVC per poter travasare l'acido nuovamente nella vasca.
Ovviamente guanti, maschera, e vestiario adeguato prima di entrare nella sala batterie.
ecc. ecc.
accu


Già Ago dimenticavo
Giusto la batteria deve durare molti anni, ma direi che bisogna puntare oltre l'orizzonte per riuscire ad andare oltre la siepe in tutta tranquillità e i dettagli sono assolutamente importanti.
L'unico problema è che bisogna prevederli prima!
Mi ricordo di un auto che per sostituire la cinghia di distribuzione bisognava alzare il motore di un metro! che pazzia!!
accu
  
Back to top
 
IP Logged
 
drmacchi11
Ex Member
***


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #671 - 09.10.11 at 22:21:00
Print Post  
La sala batterie ? ragazzi mi raccomando usate tutte le precauzioni su una corretta aereazione del locale.



A parte questo , leggendo "sala batterie" mi è venuto in mente il film U-Boot 96 , (ve lo consiglio!) dove si vede l'uso dei motori elettrici alimentati da batterie e che batterie , visto che fanno muovere una bestia da 240 tonnellate !
cosa sappiamo di tali batterie?
facendo una ricerca guardate cosa trovo !

http://archiviostorico.corriere.it/2004/ge...040103086.shtml
  
Back to top
 
IP Logged
 
losciacallo
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #672 - 29.11.11 at 19:46:00
Print Post  
Salve a tutti, seguo questa discussione da molto tempo e non immaginate quanto mi sia stata utile.
Sto ricavando un po di piombo da alcune batterie di auto, premesso che non fondo le griglie arrugginite perchè se ho capito bene non ne ricaverei niente, è normale che se cerco di fondere le griglie senza eliminare prima l'ossido anzicchè fondere in piombo mi si crea soltanto cenere-sabbia incandescente e neanche una goccia di piombo?
Ed è normale che da ogni griglia (sempre di quelle apparentemente integre), anche dopo averle rese pulite sbattendole, ottengo soltanto 7 grammi di piombo ed una quantità esagerata sempre di quella scoria che sembra cenere-sabbia grigia?
Per fondere il piombo utilizzo il fornellone a gas.
Vi ringrazio tantissimo per le delucidazioni che spero tanto mi darete.
  
Back to top
 
IP Logged
 
Geppetto1
Ex Member
*


--------

Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #673 - 29.11.11 at 20:14:00
Print Post  
Ciao,forse ti è sfuggita qualche discussione.Ti risponderanno meglio quelli che hanno provato fisicamente a rifondere griglie di batterie.Ti posso solo dire che le batterie al piombo sono fatte con ossido di piombo attaccato a una specie di rete di piombo puro .Come fai tu al massimo fondi quel poco di piombo puro che c'è nelle griglie ,mentre tutto il resto è proprio l'ossido di piombo.Se vuoi fondere anche l'ossido o raggiungi temperature sui 1000 gradi ,cioè da fonderia,o aggiungi carbone anche vegetale ,tipo la carbonella che reagendo con l'ossido di piombo ,permette di ottenere a temperature diciamo alla tua portata piombo puro.
  
Back to top
 
IP Logged
 
kekko.alchemi
Forum Administrator
*****
Offline


EA Lab

Posts: 1654
Location: Tusculum
Gender: Male
Zodiac sign: Scorpio
Re:Costruiamo una batteria Plantè
Reply #674 - 30.11.11 at 04:04:00
Print Post  
Ciao losciacallo, per risponderti ti rimando alla pagina 28  dove puoi leggere i vari procedimenti che abbiamo utilizzato, in fondo alla pagina c'è anche un video dove si vede che gettiamo sui carboni ardenti le piastre delle batterie così come sono con ossidi e solfati, per poi recuperare piombo puro all'uscita del forno. Utilizza ovviamente tutte le precauzioni del caso in quanto prima di diventare piombo puro (già pericoloso di suo) gli ossidi e i solfati di piombo sono sostanze ancor più pericolose.
Cmq in linea di principio è come ti ha detto geppetto, devi mettere le griglie così come sono con tutti gli ossidi sui carboni ardenti, il carbonio si legherà agli ossidi ed otterrai piombo puro.

Saluti kekko
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 ... 43 44 [45] 46 47 ... 67
Send TopicPrint
 

TOP100-SOLAR Galleria Immagini EnergiAlternativa