EnergiAlternativa

Page Index Toggle Pages: 1 ... 7 8 [9] 10 11  Send TopicPrint
Hot Topic (More than 100 Replies) Test accumulatore Ferro-Ferro (Read 28331 times)
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #120 - 28.05.10 at 21:33:00
Print Post  


www.mdpi.com/1996-1073/3/5/960/pdf

Received: 31 March 2010 / Accepted: 12 April 2010 / Published: 6 May 2010

2009** rechargeable super-iron lithium battery, 4 V cathode

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
!!!!!!!!!

ho letto 4V vero!
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #121 - 30.05.10 at 13:00:00
Print Post  


ATTENZIONE non fatelo!!!!!!!!!!!!!!!!!

ho esaurito la mia scorta Fe2O3 ho provato a sintetizzarlo partendo da FeSO4, dalla fretta ho aggiunto NaClO (di solito uso H2O2, ma ero a corto) direttamente sui cristalli di solfato, ma mi è quasi esploso in faccia.

NaClo si è decomposto ed ha liberato cloro e forse anche ossidi


non è una bella esperienza evitate

usate sempre soluzioni diluite e lavorate all'aperto

informatevi sulle frasi R dei vari composti che utilizzate e potete produrre
  
Back to top
 
IP Logged
 
Keyosz
Ex Member
***


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #122 - 31.05.10 at 13:03:00
Print Post  
Ouch! che esperienza

E per fortuna che l'hai fatto tu che te ne intendi, immagina dei poveru babbani di chimica come noi cosa avrebbero potuto combinare!

A proposito di celle con uno o più elettrodi di ferro, tra le varie prove che stavo facendo con lo zinco/rame, mi è capitato quasi per caso di trovare una tabella di potenziali anche degli ossidi e notando che un ossido di ferro lo davano per qualcosa come +2V e passa, notando anche come polvere di zinco e ossido di ferro miscelati "bruciano" se innescati, ho voluto provare ferro/zinco con ferro al positivo in soda caustica come elettrolita, la cella inizia a produrre idrogeno sullo zinco fin da subito (è normale è come se lo zinco fosse già carico), mentre sul ferro lo sviluppo di ossigeno inizia solo superati circa 1,9V per poi stabilizzarsi a 2,2V con vivave elettrolisi, staccata la ricarica la tensione scende lentamente a 1,55V (sembra che l'elettrolisi scarichi la cella fin sotto la tensione di innesco degli 1,6V), poi con un carico minimo resta intorno a 1,4V per un pò fino0 a scaricarsi a 0,5V.
L'elettrodo di ferro si colora di marrone/rosso in stato carico e grigio in stato scarico (lasciando la cella in corto per 10 minuti).
  
Back to top
 
IP Logged
 
Ferrobattuto
Ex Member
***


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #123 - 31.05.10 at 13:59:00
Print Post  
Anche ossido di ferro e polvere di alluminio bruciano.... Abbiamo così la famosa "termite", una sorta di "esplosivo", da taglio o da saldatura. Infatti sviluppa circa 4500°C, a seconda di come si usa può tagliare delle putrelle di ferro, oppure saldarle. Una volta si usava per i binari del treno.... Ma questo credo sia OT.....
Hai provato a mettere una lamella di ferro pulito e una di zinco pulito in quell'eletrolito? Probabilmente svilupperebbe già corrente, senza caricare niente.
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #124 - 31.05.10 at 18:58:00
Print Post  
Mio padre diceva quando sei tu che guidi la macchina va bene ma se è la macchina che guida tè fai un incidente

Parafrasando alla situazione, la troppa disinvoltura e aggiungo io la fretta fanno i guai comunque sono soppravvissuto

Mai sottovalutare....
  
Back to top
 
IP Logged
 
gianni zanoni
Ex Member
*


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #125 - 04.06.10 at 15:42:00
Print Post  
salve avete mai provato a fare un elettrodo di ferro sinterizzato?
vi assicuro che è di una stupidità unica e funziona
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #126 - 04.06.10 at 17:48:00
Print Post  
cosa intendi per ferro sinterizzato
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #127 - 05.06.10 at 19:31:00
Print Post  
è ferro poroso o compatto?

Quanto vale la fem?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Keyosz
Ex Member
***


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #128 - 06.06.10 at 09:43:00
Print Post  
Sinterizzato vuo, dire grani fini di ferro pressati mentre scaldati vicino al punto di fusione?
Perchè se è questo che intendi è lo stesso processo che usano per le celle nichel-ferro o nichel-cadmio, però i problemi sono:
1) recuperare ferro puro, non il comune acciaio, ed in granellini fini come sabbia
2) trovare una pressa industriale
3) portare i granelli vicino al punto di fusione durante la pressatura dell'elettrodo

Mi pare un pò fuori protata fai-da-te, se mi sbaglio sarò il primo a gustare le spiegazioni su come fare
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #129 - 06.06.10 at 19:15:00
Print Post  
cella a sedimentazione per prove varie

vetro da finestra e silicone

<a target='_blank' title='ImageShack - Image And Video Hosting' href='http://img704.imageshack.us/i/cellal.jpg/'>'http://img704.imageshack.us/img704/6374/cellal.jpg'

notare la divisione interna più bassa
  
Back to top
 
IP Logged
 
Keyosz
Ex Member
***


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #130 - 07.06.10 at 12:09:00
Print Post  
Ma per il piombo/acido?
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #131 - 07.06.10 at 18:30:00
Print Post  
anche ma la prima prova la voglio fare con ferro ferro


ho fatto due elettrodi con anima di grafite e ricoperti di Fe2O3 mescolato a carbone e plastificato con vinavil (uno un pò troppo è quasi impermeabile)

2,2 volt la tensione di scarica, vediamo ora l'autoscarica

la tecnica per fare gli elettrodi va migliorata


Piano di battaglia per la cella a sedimentazione


1° strato di carbone con dentro l'elettrodo di grafite
2° strato spesso di ossido mescolato finemente a carbone

devo purificare del carbone di legna la mia idea è tritarlo e lasciarlo a macero con HCl, poi lavare per eliminare i cloruri solubili

appena posso mando le foto
  
Back to top
 
IP Logged
 
Keyosz
Ex Member
***


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #132 - 08.06.10 at 12:28:00
Print Post  
Ciao Qqcreafis, vedo con molto piacere che ti sei fatto prendere dalla sperimentazione, ottimo, sopratutto per qualcuno come tè che è esperto di chimica, ma volevo chiederti nelle tue prove con doppio ferro (positivo e negativo) che tipo di elettrolita usi? soluzione acquosa di KOH? (forse l'hai già detto ma mi sfugge al momento o forse hai provato diversi elettroliti?)

Ti chiedo perchè nel contempo faccio qualche prova anch'io, ma delle mille combine che ho provato il ferro-ferro è sempre stato quello che mi ha dato risultati più scadenti, però proprio ieri ho riprovato ferro-rame in KOH con il ferro al negativo e con elettrodi porosi da 3-4cm sono riuscito ad accendere una lampadina da torcia per pochi secondi.
Così volevo provare a suggerire anche a tè questa prova, ho usato un filo di rame del 10 completamente spelato e arrotolato su sè stesso come un panino e una retina di inox piegata e richiusa su sè stessa comprimento all'interno una paglietta da cucina, in fase di ricarica d'apprima il rame assumeva una colorazione celeste-scura, poi successivamente è diventato nero.
Credo che il nero sia CuO, ma il celeste di passaggio non sò cosa fosse, il ferro prende una colorazione marrone-violetta, ora non sò se la colorazione del ferro è solo deposizione galvanica di rame o una forma di idrossido del ferro, però la cella mantiene circa 1,8V una volta caricata e si scarica gradualmente fino a 0,8V dove poi rallenta la discesa ma continua ad erogare corrente in corto.

La celletta in questione usa elettrodi di dimension dell'ordine di un paio di monete da 1 euro e una volta caricata è in grado di erogare una corrente di 0,4 - 0,3A in corto per un minuto o due, hai voglia di fare una prova anche tu così confrontiamo i risultati?
  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #133 - 08.06.10 at 21:09:00
Print Post  
uso KOH

Il materiale azzurro è idrossido di rame Cu(OH)2 di colore verde-azzurro chiaro.

Il materiale scuro o è CuO non idrato o è un ossido superiore III un cuprato

l'elettrolita si colora anche solo vagamente di azzurro?

Prendi un pò di elettrolita e aggiungi qualche goccia di ammoniaca, se diventa viola contiene Cu

  
Back to top
 
IP Logged
 
qqcreafis
Ex Member
*****


--------

Re:Test accumulatore Ferro-Ferro
Reply #134 - 08.06.10 at 22:49:00
Print Post  
ho fatto una prova rapida con rame come catodo
ed un pezzo di ferro (acciaio) come anodo

la soluzione è concentrata ma è una miscela

si svolge molto idrogeno ed ossigeno L'elettrodo negativo non si ricopre di nulla ma forse si corrode
l'elettrodo negativo si pulisce

la prova è stata breve, la tensione di carica non può scendere al di sotto di 3,5 volt, è troppo?
  
Back to top
 
IP Logged
 
Page Index Toggle Pages: 1 ... 7 8 [9] 10 11 
Send TopicPrint
 

TOP100-SOLAR Galleria Immagini EnergiAlternativa